Andrea Azzola

Technology, Personal Development and Financial Independence

Risparmiare con la Rasatura Tradizionale

Posted on [Permalink]

Il multilama che possiedo è un Gillette "Fusion ProGlide", un rasoio molto efficace, dotato di testina mobile che permette di raggiungere tutte le sporgenze e depressioni del viso velocemente, senza troppi rischi. È dotato di un meccanismo a vibrazione, che lo rende molto confortevole. Ma il costo delle ricariche, non meno di 11 euro per 4 cartucce, non è dei più modesti.

Da qualche anno mi interesso di minimalismo soprattutto dal punto di vista finanziario, cerco semplicemente di mettere maggior raziocinio dove posso per spendere in modo più conscio. Non è garantito infatti nel percorso di crescita di un uomo, un momento di orientamento alla rasatura: quando nella gioventù spuntano i primi peli, i padri spesso ci indirizzano verso il multilama in quanto pratico e poco pericoloso. Con gli anni per molti diventa semplicemente un plateau.

Il Rasoio di Sicurezza

I rasoi di sicurezza sono caratterizzati da un impugnatura ed un portalama. Nei lati più lunghi del portalama sporgono i lati taglienti della lametta, che durante la rasatura vanno fatti scorrere sul viso ad un'inclinazione di circa 30 gradi, parametro che può cambiare il base al rasoio. L'uso di due lati taglienti consente di fare più passaggi con meno sciacqui mentre entrambi i lati possono essere dotati di pettini che possono essere chiusi o aperti e servono a tendere la pelle prima del passaggio della lama. Per sostituire la lametta è possibile svitare alcune parti ottenendo di smontare il portalama, altri modelli ancora hanno l'apertura TTO (twist-to-open) o "farfalla" che aziona l'apertura del portalama mediante una "vite" sul manico.

I primi rasoi di sicurezza nella loro tradizionale forma a T vennero prodotti a Sheffield, in Inghilterra, intorno alla metà del XIV secolo. Nel 1880 i fratelli statunitensi Kampfe ne brevettano il disegno, la loro versione prevedeva una sola lama che andava rimossa e affilata al pari delle lame all'epoca tradizionali, nel 1900 vengono introdotte le prime lamette usa e getta. É il 1918 quando gli Stati Uniti decidono di equipaggiare i soldati con dei rasoi: la barba rendeva inefficiente la maschera antigas! Gillette vince l'appalto e realizza 3.5 milioni di rasoi, accompagnati da 32 milioni di lamette. La forma da allora rimane pressoché invariata.

Il prezzo delle lame rende estremamente conveniente questi tipi di rasoi: è possibile reperire facilmente lamette di qualità al prezzo di 1 centesimo di euro ciascuna, mentre la cartucce del multilama "Fusion ProGlide" costano non meno 2.75 euro ciascuna ma garantiscono una durata maggiore. Il paragone tuttavia non acquisisce un senso matematico finché non si confrontano i costi per rasatura del setup moderno rispetto al setup tradizionale. Di seguito la comparativa dei miei setup prima e poi, sulla base di 182 rasature stimate annue.

Gillette Fusion ProGlide

  • Costo del pennello=12 €
  • Start-up=12 €
  • Costo di ciascuna lama 11/4=2.75 €
  • Ogni lama garantisce 10 rasature, costo per rasatura=.275 €
  • 182 rasature costano=50 €

Edwin Jagger DE89bl

  • Costo del rasoio=16 €
  • Pennello=15 € (sintetico che emula il tasso)
  • Start-up=31 €
  • Costo di ciascuna lama 10 €/100=0.1 €
  • Ogni lama garantisce 3 rasature, costo per rasatura=.0333 €
  • 182 rasature costano=6.06 €

Considerazioni

I costi di start-up del setup tradizionale sono fondamentalmente doppi, vengono compensati però dalla durata del rasoio che come il pennello può durare parecchi anni. L'esempio dimostra come si può spendere dunque ben 8 volte di meno in lamette rispetto ad un setup moderno.

Paradossalmente esiste una nicchia di mercato ben sviluppata per gli amanti della rasatura tradizionale, composta da un variegata offerta di prodotti e soluzioni a piccola tiratura spesso artigianale e di prestigio. Secondo la cultura popolare moderna e le eterne regole di stile maschili infatti, la rasatura tradizionale "aggiunge" all'individuo e non è considerata "cheap".

Dopo più di due anni dal cambio, vedo la rasatura tradizionale come un momento di benessere, in cui sperimentare lamette (diverse in durezza ed affilatura), apprezzare morbidezza densità ed aroma di nuovi sapini... nel "mindset" multilama invece smarcavo una cosa da fare. E nonostante non ci faccia più caso, l'aspetto risparmio è sempre presente e lavora per me.

Le Subscription (o Abbonamenti)

Una piccolo appunto su questa novità... negli ultimi anni è emersa la possibilità di sottoscrivere abbonamenti a forniture multilama, per ricevere ogni qualche mese (quanti lo si può scegliere) le necessarie lamette. Queste offerte mirano a guadagnare spazio nel mercato monopolizzato oggigiorno da poche aziende leader, sovvertendo il modello di business, impegnando il cliente sui volumi e prediligendo fornitori e tecnologie alternative, per poter offrire prezzi competitivi.

Personalmente apprezzo l'esistenza di servizi alternativi e l'abbondanza di opzioni, purtroppo da cliente non vedo un vantaggio rispetto alla rasatura tradizionale, per scelta personale rimango infine estremamente critico nei confronti dei costi ricorrenti, ma de gustibus…

Categories: Extreme Saving